Eco odontoiatria: il progetto Verdenti

0
429

Eco odontoiatria, oggi parliamo del progetto italiano Verdenti. È un nuovo modo per condurre lo studio dentistico, con il professionista che tiene conto delle possibilità di influire sulla salute generale del paziente e dell’ambiente. Massima attenzione dunque ai materiali che vengono inseriti in bocca, riduzione della contaminazione di gengive e denti, controllo di tutti i processi che possono creare inquinamento, salvaguardia delle risorse.

Ci sono poi iniziative per il risparmio del paziente, che differiscono da quelle proposte da molti e che spesso si rivelano false. Verdenti è dunque il primo progetto italiano di eco-odontoiatria e si basa sulla Green dentistry, una filosofia già nota da tempo negli States.

Verdenti è prima di tutto una scelta che il paziente fa per la sua salute, nel rispetto dell’ambiente circostanze, e che coinvolge naturalmente pure il dentista. Questi utilizza materiali atossici e controlla la salute generale del paziente dopo aver iniziato la terapia. Vengono ridotti sensibilmente i rifiuti e gli inquinanti.

Possiamo dunque parlare di filosofia ecosalutare. Ossia promuovere prima di tutto la prevenzione, riducendo per quanto possibile le operazioni. Si usano radiografie digitali con bassa emissione di radiazioni, per diagnosticare la carie si usa il laser, riducendo così l’utilizzo delle radiografie, le corone sono senza metalli, eseguite in studio o con odontotecnici locali, le otturazioni sono tutte bio-compatibili, prive di metallo.

E poi: si usano le faccette, che riducono il sacrificio di smalto dentale, vengono proposti programmi di prevenzione ad personam, in modo da ridurre l’infiammazione locale e generale, c’è un programma Gravidanza, si eseguono bite particolari per ridurre il russamento e le apnee notturne, senza sforzare troppo il cuore.

Verdenti: economico ed ecologico

Verdenti è anche ecologico ed economico. La plastica presente negli studi dentistici viene sostituita con materiale sterilizzabile e riutilizzabile o con la carta riciclabile (si riduce dell’80 per cento il quantitativo di carta utilizzata). Vengono ridotti l’uso dei liquidi di sviluppo e fissaggio, passando alle radiografie digitali. Si utilizzano poi protocolli di comportamento per risparmiare acqua ed energia. Si preferisce l’acqua acida ossidoriducente, che viene prodotta grazie a un dispositivo particolare.

La nostra bocca si infiamma e si rovina facilmente. Ma molto dipende dal nostro stile di vita. Igiene e dieta vanno di pari passo con le nostre abitudini. Modificandole, possiamo di conseguenza ridurre l’insorgenza di carie e gengiviti. Ecco perché la prevenzione è così importante nell’eco odontoiatria. Ma come fare prevenzione? Attraverso l’informazione, la motivazione e la riduzione dei batteri responsabili. Tutto questo significa meno interventi chirurgici sul cavo orale e un risparmio sensibile dei costi.

Verdenti ha un programma personalizzato di controlli gratuiti. Il dentista Verdenti, come si legge sul sito, “esegue soltanto ciò di cui il paziente ha bisogno”. Sì, ci sono strutture che eseguono interventi e cure inutili solo per rientrare dei costi. Il progetto Verdenti prevede garanzia di cinque anni sulle terapie, la dichiarazione di conformità dei dispositivi medici fabbricati su misura. C’è poi la possibilità di dilazionare i pagamenti, fino a due anni.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here